Agosto 2020: Toppe imperfette

È dal tempo della “posa della prima pietra” (correva l’anno 2012) che
sogno la “posa dell’ultima pietra”. Come sa chi segue queste note, al
Lea Mwana si continua a fare lavori con il rischio, almeno credo, di
prospettare un traguardo che sembra lì ad un passo e che… lì rimane. È
la mia personale versione della storia di Achille e la Tartaruga, ma senza
paradosso, perché è quello, il mio, un traguardo che non sarà mai tagliato
e il buon motivo, tanto semplice quanto ovvio,

Articoli simili