Storie di bambini - Progetto Lucy Smile

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storie di bambini

Le Storie


Di seguito le storie  dei piccoli ospiti del Lea Mwana, ammesso che di "storie" si possa parlare per queste poche, scarne e incerte informazioni: giusto per dare una idea di quello che c’è dietro questo piccolo mondo del Lea Mwana e capire perché è importante che ci sia, giusto per dare una idea di quel mondo lì e capire perché è importante cercare di strappare un sorriso.
Nota: Accanto alla storia di un bambino non c'è mai la sua fotografia.


1)  Abdullahi Hassan

Nato il 12-09-1999 a Malindi. La madre (single) è morta. Adullahi, figlio unico, è stato affidato alla nonna che, senza lavoro, non lo ha mai mandato a scuola.
È  arrivato al Lea Mwana quando aveva 7 anni. E’ stato iscritto alla Nursery School che ha frequentato per 3 anni, poi alla scuola primaria in una struttura pubblica. Appena possibile lo si è spostato in una scuola privata. Scarso il pofitto, ma per Agnes è ancora troppo giovane per stabilire che non deve studiare.
Non è molto obbediente e cerca sempre di scansare i lavoretti che gli affidano. E’ pigro, ma quando è ora di pranzo è il più veloce di tutti. Mangia di tutto. Ama moltissimo la pulizia personale e cura il vestiario.


DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e patatine
I miei risultati a scuola: scarsi
Le materie che preferisco: Matematica e inglese
Lo sport che amo: Correre

2)  Abubakar Musa

Nato il 25-05-1997 a Maweni (Malindi), non ha il padre e la madre è gravemente ammalata. Abu ha due fratelli e una sorella tutti più vecchi di lui.
E’ arrivato al Lea Mwana quando aveva 7 anni e non aveva frequentato alcuna scuola. Ha così dovuto iniziare dalla Nursery. E’ molto intelligente e lo dimostra anche a scuola dove ottiene buoni risultati in tutte le materie. Su iniziativa del corpo insegnante che ha considerato la sua vivace intelligenza, Abu ha potuto saltare una classe ed ora frequenta la Malindi Bay Academy.
Abu gioca a calcio come un campione (alla pari di Ian). Mangia di tutto, ma adora il riso Biriani.
L’impressione che mi ha dato è stata di grande generosità nei confronti dei più piccoli: lo si vede spesso  darsi da fare per loro. Per rendere l’idea: in spiaggia, vedendo due scriccioli trascinare un pezzo di tronco piuttosto grosso che volevano usare come galleggiante, per aiutarli, si è caricato quel peso sulle spalle e lo ha portato per un buon mezzo chilometro. All’arrivo lo ha lasciato cadere con un’espressione della serie " ... non mi è costata nessuna fatica, posso farlo per ore ...".  E’ un aiuto anche per Agnes, perché non si tira indietro quando c’è da prendere il sacco della carbonella o sollevare il pentolone del tè.


DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Patatine, pollo, fagioli francesi e bibite
I miei risultati a scuola: Eccellenti
Le materie che preferisco: Scienze e Matematica
Lo sport che amo: Calcio e Nuoto
Da grande voglio fare: Medico

3)  Abubakar Omar

Christopher, il direttore dell'orfanotrofio, operando in un comitato per l’aiuto dei bimbi con problemi fisici, ha conosciuto Abu perché aveva il labbro leporino. Con l’interessamento del comitato il bimbo è stato portato a Mombasa all’HPDK per l’intervento. Quando, successivamente, il padre ha abbandonato la madre (qui succede che una donna che non genera figli perfetti venga abbandonata), il capovillaggio ha deciso per il suo affidamento al Lea Mwana dove Abu è arrivato quando aveva 5 anni. Abu ha un fratello ancora più giovane. Ha frequentato la Nursery (pubblica). Adesso è alla Malindi Bay Academy (privata). Non è bravissimo a scuola. Quando torna da scuola si toglie l’uniforme come fanno tutti, ma poi non vuole più rivestirsi e si chiude in bagno. E’ un giocherellone mangia di tutto.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Ugali (è una polenta) e mwahiki (è una verdura)
I miei risultati a scuola sono: Buoni
Le materie che preferisco: Matematica e IRE (Islamic Religion Education)
Gli sport che amo: Calcio, Handball, Corsa
Da grande voglio fare: Pilota

4)  Antony Ngumbao
Nato il 2-10-2002 ed è arrivato al Lea Mwana quando aveva 4 anni. Ha frequentato la nursery ed adesso è alla primary school presso la Malindi Bay Academy.
La madre è stata abbandonata dal padre e, dovendo fare pulizie e lavare panni per vivere, non riusciva a mandarlo a scuola. Su suggerimento di Agnes ha chiesto aiuto al capo villaggio che ha affidato Antony al Lea Mwana lasciando alla madre il fratello più piccolo.
A scuola ha un ottimo rendimento e, con orgoglio, Agnes dice che in tutta la classe c’è solo un bambino che supera i suoi voti.
Gioca a calcio e vuole fare il soldato (anche?). E’ uno dei più timidi (almeno con gli estranei).

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Pollo e patatine

I miei risultati a scuola sono: Eccellenti

Le materie che preferisco: Matematica e scienze
Gli sport che amo: Nuoto e Corsa
Da grande voglio fare: Panettiere

5)  Caroline Mghoi

Nata il 5-04-1997 e la sua  storia è anteriore alla nascita del Lea Mwana.
Il padre è morto in un incidente e la madre, amica di Agnes e con un altro figlio oltre a Caroline, era troppo povera per accudire entrambi. Così Caroline è andata a vivere con Agnes (il Lea Mwana ancora non esisteva) che la considera figlia sua. Ora sia il fratello che la madre sono morti. Studia senza infamia e senza lode e terminata la Primary School frequenta ora la secondary School. Pur avendo solo 14 anni si dà un gran da fare per i più piccoli ed Agnes ne è molto fiera. Una delle più piccole, in particolare, chiama Caroline mamma.
Estremamente graziosa e gentile non manca però di polso ed ha un buon potere di controllo sui più piccoli

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Pollo e patatine
I miei risultati a scuola sono: Molto buoni
Le materie che preferisco: Matematica e scienze
Gli sport che amo: Corsa
Da grande voglio fare: Medico

6)  Daystar Maua

Nata il 14-04-2003 a Ganda (Malindi). è orfana di entrambi i genitori e sorella di Claudia Kenga e Victoria Zawadi, altre ospiti del Lea Mwana.
Dopo la morte di entrambi i genitori (HIV) le tre bambine sono state affidate ad una nonna. Man mano che le bimbe crescevano questa chiedeva aiuto per provvedere alla loro istruzione. Ed è così che si sono ritrovate di nuovo insieme.
Arrivata  quando aveva sei anni, nei primi tempi accusava problemi: aveva il sonno disturbato e faceva pipì al letto. Per questo per un certo periodo Christopher ed Agnes hanno preferito ospitarla a casa loro piuttosto che con gli altri bambini. Ha frequentato la Nursery School per i 3 anni necessari, poi è passata alla Primary School che frequenta con ottimi risultati.
La salute è ottima e Daystar mangia di tutto.


DICO DI ME ( il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Salsiccia e patatine
I miei risultati a scuola sono: Eccellenti
Le materie che preferisco: Matematica e scienze
Gli sport che amo: Nuoto e salto con la corda
Da grande voglio fare: Insegnante

7)  Eddy Jairo

Nato il 11-08-2002 a Maweni (Malindi). La madre, ancora vivente e single, con due figli (Eddie è il maggiore), si è sposata con un uomo che non ha mai amato i due piccoli. Il marito, ha creato molti problemi in famiglia e si è sempre rifiutato di accollarsi anche la minima spesa per l’istruzione di Eddy.

Quando ha avuto finalmente un figlio suo ha deciso di abbandonare il più grande dei due figli della moglie che, con un lavoro pessimo che non le consentiva indipendenza, si è rivolta ad Agnes. Insieme hanno portato il caso all’attenzione del chief di Maweni che ha ufficializzato lo stato di "abandoned child" per Eddy e il suo affidamento al Lea Mwana.
Eddy ha frequentato la nursery school ed ora frequenta la Primary school alla Malindi Bay Academy. E’ molto diligente e si diverte a studiare. Agnes riferisce che tenta di anticipare l’insegnante leggendo anche le pagine relative alla lezione del giorno dopo. Quando l’insegnante fa una domanda alla classe è sempre il primo ad alzare la mano. E’ stato più volte il primo della classe in matematica.

Ama studiare e sembra veramente divertirsi quando lo fa. Vispo, allegro e spensierato come pochi è espansivo, amichevole, sempre in movimento.  Ama il calcio e un ballo che chiamano robot run. Gli piacciono i films e i cartoni animati.

DICO DI ME (il suo punto di vista)
Il mio cibo preferito: Pollo e patatine
I miei risultati a scuola sono: Eccellenti
Le materie che preferisco: Studi sociali, Christian Religion Education
Gli sport che amo: Nuoto

Da grande voglio fare: Panettiere (torte)

8)  Emmanuel Amani

Nato il 2-07-1999 a Kakoneni (nei dintorni di Malindi), con una madre che ha avuto sette figli da uomini diversi e che ora è morta, Emmanuel è stato aiutato dalla nonna. Vecchissima, paralitica e non perfettamente a posto mentalmente, costei ha però avuto la prontezza di rivolgersi al capovillaggio che ha deciso per l’affidamento al Lea Mwana quando Emmanuel aveva ormai 9 anni.
Da quel momento ha potuto frequentare la scuola con regolarità e, nonostante tutto, i risultati sono nella media
E’ stato leggermente anemico e per la sua voglia di mettersi in mostra esagerava i sintomi. Ormai sembra sia tutto a posto, mangia di tutto e pur essendo un vero acrobata non è molto sportivo

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: carne arrostita e patatine
I miei risultati a scuola sono: molto buoni
Le materie che preferisco: scienze
Gli sport che amo: acrobatic

Da grande voglio fare: soldato

9)  Emmanuel Msiwa

Nato a Sabasaba (Malindi), non si sa bene quando, è arrivato a Lea Mwana quando aveva presumibilmente 10 anni. Figlio unico, orfano di entrambi i genitori è stato allevato dalla nonna fino all’intervento del capo villaggio che lo ha affidato al Lea Mwana.
Ha un problema alla mano destra che tiene sempre vicino al corpo. Si è cercato di fare qualcosa e qualche miglioramento c’è stato, ma sconfortantemente piccolo. Il problema principale è che è mentalmente lento. E’ bravo a disegnare e se potesse passerebbe tutto il giorno a farlo.
Non gioca a calcio e non fa sport. E’ molto pulito, si lava spesso e appena può indossa abiti puliti. E’ molto obbediente. Parla poco, anche perché quando lo fa il suo problema si fa notare.

Aggiusta di tutto, dalle scarpe agli zainetti. Ha poi una serie di sacchettini pieni di pezzi di radio e una radiolina semi-smontata che, a sentire tutti, lui ha riparato. In effetti funziona. Chissà che assecondarlo in questo non gli risolva la vita
Frequenta la Sirali School (scuola pubblica, differenziale).

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e chapati (un pane schiacciato e morbido)
I miei risultati a scuola sono: normali
Le materie che preferisco: matematica
Gli sport che amo: corsa
Da grande voglio fare: autista

 

10)  Eric Chaeftah

Nato a Maweni (Malindi) è arrivato al Lea Mwana che aveva solo quattro anni per interessamento del capo villaggio che, dopo la morte del padre, considerata la grave malattia della madre e la presenza di una sorellina, ha deciso di intervenire. Eric è stato sottoposto a tutti gli esami medici necessari e risulta sanissimo. Riporta buoni risultati a scuola e il suo sogno è di fare il pilota.
Gioca molto, ama il calcio e mangia assolutamente di tutto.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo, patatine e chapati (un pane schiacciato e morbido)
I miei risultati a scuola sono: molto buoni
Le materie che preferisco: matematica e christian religion education
Gli sport che amo: calcio e corsa
Da grande voglio fare: medico

11)  Alex Goreho
Nato, forse, nel giugno 2005,.è un bambino abbandonato e nessuno conosce il nome della persona che lo ha portato alle autorità che poi lo hanno consegnato al Lea Mwana. Da voci raccolte da Agnes nel villaggio sembra sia figlio di due giovanissimi cugini che si sono separati immediatamente fuggendo altrove. Fortunatamente la salute è buona.
Frequenta la KG1 presso Almona School. Non è mai andato a scuola prima e non si può dire come andrà.
Mangia senza creare problemi e sta vistosamente cambiando i denti davanti.
Quando riesce ad avvicinarsi cerca sempre di farsi prendere in braccio o tenere per mano.

 

12)  Anna Mwalimu

Nata 1-8-2005,.ha una madre malata e il padre è morto (HIV).
Purtroppo la salute di Anna non è buona, viene controllata periodicamente e deve assumere medicinali costantemente. Fortunatamente questi medicinali riusciamo ad ottenerli gratuitamente , mentre le visite sono a pagamento.
La parola Mwalimu in Kswahili significa insegnante. Chissà!
Ha frequentato la KG3 (Kinder Garden School)presso Almona School Domani, ed è passata, con tanto di cerimonia alla Primary School.

13)  Simon Chea

Nato 27-5-2005, è fratello di Simon Chento, altro ospite del Lea Mwana.
Orfano di madre, il padre è disoccupato e con disturbi mentali.
La salute è buona, frequenta la KG1 presso Glide School e  sta andando abbastanza bene. Mangia senza creare problemi.
Il suo passatempo preferito è ... fare a botte con il fratello.

14)  Simon Chento

Nato 17-8-2004, è fratello di Simon Chento, altro ospite del Lea Mwana..
Orfano di madre, il padre è disoccupato e con disturbi mentali.
E’ arrivato al Lea Mwana lo scorso ottobre assieme al fratello.
La salute è buona, frequenta la KG2 presso Glide School e  sta andando abbastanza bene.
Mangia senza creare problemi.
Il suo passatempo preferito è ... fare a botte con il fratello. E’ di una vivacità asfissiante.

 

15)  Claudia Kenga

Claudia Kenga è la più grande di tre sorelle (Daystar e Victoria, anche loro ospiti del Lea Mwana) e la più anziana ospite del Lea Mwana.
Dopo la morte di entrambi i genitori (HIV) le tre bambine sono state affidate ad una nonna. Man mano che le bimbe crescevano questa chiedeva aiuto per provvedere alla loro istruzione. Ed è così che si sono ritrovate di nuovo insieme.
Nata 5-8-1994, frequenta il 2° anno presso Bura Girls High School. La scuola si trova molto distante dal villaggio per cui per la maggior parte dell’anno non vive nell’orfanotrofio e torna solo per le vacanze.
Gran brava ragazza è sempre nella parte alta delle classifiche scolastiche.
Non beve latte e gode di ottima salute.

16)  Daniel Amani

Nato 15-1-2002, è’ fratello di Mercy Mlanda, altra ospite del Lea Mwana.
Orfano di padre, è stato affidato al Lea Mwana dalla madre.
Frequentava la scuola pubblica, ma dal suo arrivo al Lea Mwana è stato trasferito alla scuola privata, dove sta andando abbastanza bene. Ha dovuto però ripartire dalla KG2.
Ha avuto seri problemi di salute che hanno richiesto un ricovero in ospedale e parecchi trattamenti contro i parassiti intestinali. Per questo certo non aiutava l’abitudine di mangiar sabbia. Grazie all’impegno di Agnes e all’aiuto degli altri bambine ora ha smesso. Oggi la salute è buona e non ha problemi con il vitto.
E’ un bambino dolcissimo e un po’ timido, ma non chiuso.

 

17)  Esha Assan

Nata il 12-04-1996, proviene da un paesino dell’interno abbastanza lontano da Malindi. La madre è morta quando lei aveva  tre mesi e successivamente le è mancato anche il padre. E’ arrivata al Lea Mwana quando aveva 7 anni, su interessamento del Children Officer (governativo) a cui si era rivolto il capo villaggio segnalando il suo caso. Ha due sorelle più grandi di lei.
È una buona forchetta e mangia di tutto. E’ molto attenta a come si veste e all’acconciatura.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e pizza
I miei risultati a scuola sono:  buoni
Le materie che preferisco: matematica e scienze
Gli sport che amo: calcio
Da grande voglio fare: avvocato

18)  Ezra Muthethia

Nato 11-10-2001,  è orfano di padre con una madre, oltre che sola, disoccupata e con problemi di salute. Ha un fratello maggiore, anche lui senza lavoro. È arrivato al Lea Mwana in condizioni non buone dovute, probabilmente, a malnutrizione.
Al  Lea Mwana si è ripreso e mangia snza creare problemi.
A scuola sta andando abbastanza bene. Ha frequentato la KG3 (Kinder Garden School)presso Almona School ed è passato, con tanto di cerimonia, alla Primary School.

 
 

19) Francis Mboya.

Nato il 1-04-1999 a Muyeye (Malindi) ha sei fratelli ed è orfano di madre. Grazie all’intervento del capo villaggio è stato accolto al Lea Mwana quando aveva ormai 8 anni.
Fortunatamente ha recuperato ed oggi frequenta la scuola primaria con risultati nella media, è in buona salute e non crea problema alcuno col cibo.
E’ timido e con gli estranei, all’inizio, non socializza molto, ma con gli altri ragazzini gioca allegramente.  

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e patatine
I miei risultati a scuola sono:  buoni
Le materie che preferisco: Inglese, Kiswahili, Studi Sociali
Gli sport che amo: calcio
Da grande voglio fare: calciatore

20) Gertrude Mshai

Nata il 23-10-1998 a Maweni (Malindi ) è figlia di Agnes ed è sempre al Lea Mwana, dove cerca di dare una mano. Gioca con i bambini e molto spesso dorme con loro. Era gelosissima dei bambini del Lea Mwana, creando non pochi problemi ad Agnes, ma adesso tutto si è risolto.
A scuola va abbastanza bene, gioca a calcio e adora ballare.
Da grande vuole fare l’infermiera perché, dice, Paolo avrà molto bisogno di lei per prendere la pressione e fare le iniezioni.   

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pesce e riso
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: matematica e scienze
Gli sport che amo: nuoto e calcio
Da grande voglio fare: medico.

21) Grace Warnot

Nata il 23-06-1999 a Tanariver (a nord di Malindi), è orfana di madre, morta nel darla alla luce. Ha una nonna paralitica che sopravvive chiedendo l’elemosina.
A suo tempo Agnes ha portato la bimba dal capovillaggio che ha stabilito la sua assegnazione al Lea Mwana. Grace aveva sei anni e non era mai andata a scuola. Ora è un’ottima alunna, sempre la prima della classe.
Arrivata al Lea Mwana si è ammalata immediatamente per il cambio di dieta. E’ stata subito curata e non ha più avuto problemi. Mangia molto e le piace pregare.
Quando gioca con gli altri interpreta sempre il ruolo dell’insegnante.  

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e riso
I miei risultati a scuola sono:  eccellenti
Le materie che preferisco: Inglese e Christian Religion Education
Gli sport che amo: nuoto e netball
Da grande voglio fare: insegnante

22)  Ian Ponda

Nato il 24-03-1995 a Kakoneni (nei dintorni di Malindi), ha due fratelli e una sorella; non ha padre e la madre è gravemente ammalata. E’ cugino di Emmanuel e la sua storia è simile alla sua: la nonna che si prende cura di lui come può, fino a dover chiedere aiuto al capovillaggio che interpella il Lea Mwana.
Prima di arrivare al Lea Mwana aveva frequentato saltuariamente fino alla 4^ classe. Ora, superati gli esami, ha terminato la Primary ed è passato alla Secondary. La nuova scuola si trova molto distante dal villaggio per cui per la maggior parte dell’anno non vive nell’orfanotrofio e torna solo per le vacanze. Dice di aver trovato parecchi nuovi amici, ma di sentirsi spesso solo e di desiderare il ritorno a casa. I suoi risultati sono nella media.
Ha avuto problemi di vista che gli provocavano mal di testa. Risolti con un paio di occhiali. All’ultima visita è andato tutto bene e non è stato necessario cambiare le lenti.
Ottima salute, mangia di tutto ed è un drago a calcio. Il suo trasferimento alla nuova scuola ha "rovinato" le aspirazioni dei fratellini sulla formazione di una squadra "Lea Mwana" per l'iscrizione al torneo del quartiere

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: riso e fagioli
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: scienze e studi sociali
Gli sport che amo: calcio e pallavolo
Da grande voglio fare: pilota

 

23) Joyce Sidi

Nata il 14-05-2000 a Malindi, è arrivata al Lea Mwana nel 2008, su richiesta del capovillaggio. I genitori erano morti entrambi e lei, figlia unica, abitava col nonno. Appena arrivata ha frequentato la prima classe in una scuola pubblica, e,  non appena possibile, è stata iscritta alla Malindi Bay Academy. Resa scolastica media, è però diligente nella vita di comunità: è obbediente e brava, segue le indicazioni di Agnes, dà una mano nelle attività, soprattutto per i più piccoli. Se le si richiede un aiuto o qualcosa, non solo si affretta, ma corre. Nei primi tempi era invece molto aggressiva e litigiosa, ma un colloquio abbastanza duro con Agnes ha prodotto risultati insperati. Gioca volentieri e volentieri e va anche in chiesa. Danza il gospel e lo canta con gioia.
Vorrebbe diventare infermiera.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Ugali (una polenta) e carne, sumawiki (simile al cavolo)
I miei risultati a scuola sono:  buoni
Le materie che preferisco: inglese e studi sociali
Gli sport che amo: calcio
Da grande voglio fare: medico

24) Kim Kimani

Nato il 13-10-1999, è arrivato al Lea Mwana perché Agnes, vedendolo sempre in giro per la strada nell’orario di scuola, ha contattato la madre, vedova con altri due figli, e lei (tramite il capovillaggio) le ha affidato il bimbo. Kim ha ancora un fratello, mentre la sorella è morta in un incendio.
Kim è un tipo molto attento, intelligente, diligente e preciso. Agnes è quasi stupita dal fervore col quale recita le preghiere.
Se lo beccano ad aver fatto qualche marachella o anche solo se lo sospettano di questo si mette a piangere e a chiedere scusa. Promette di non farlo più in una maniera tale che diventa impossibile punirlo.
Gioca al calcio come un campione (qui lo sono tutti, ma lui è già bello alto).

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Ugali (una polenta), pesce fritto e patatine
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: matematica e scienze
Gli sport che amo: nuoto
Da grande voglio fare: scienziato

25) Laureen Dayo.

Nata 21-9-2002, è arrivata al Lea Mwana portata dal fratello maggiore, dopo la morte della madre (HIV).
Il padre è ignoto.
La salute non è buona e questo incide sul rendimento scolastico che sarebbe buono se non perdesse molti giorni di scuola per malattia o ricovero all’ospedale.
Deve assumere medicinali alla mattina ed alla sera e, in caso di malattia, deve integrare le cure con altri medicinali.
A lei piacerebbe moltissimo frequentare i corsi di recupero offerti agli ospiti del collegio interno, ma la scuola non accetta come collegiali i bambini in precarie di condizioni di salute.
Deve bere molto latte e mangiare uova e frutta. Agnes ha ottenuto che la scuola preparasse pasti adeguati e quando questo non è possibile provvede lei ad inviare il cibo.
E’ timidissima.

26) Marcelline Mlanda

Nata il 22-05-1997, è arrivata al Lea Mwana quando aveva 8 anni. E’ sorella di Daniel, anche lui al Lea Mwana. Il padre è morto e la madre di Mercy è paralizzata e in pessime condizioni di salute.
Non vuole assolutamente mangiare certi vegetali verdi e, solo a vederli cuocere, si mette a piangere. Quasi sempre bisogna cuocere qualcosa d’altro per lei.
A scuola impara lentamente ed ha problemi con parecchie materie.
Quando Mercy ha bisogno di qualcosa da Agnes, invece di andarle a parlare, si mette a piangere finché qualche altra bambina non interviene e intercede. Anche per questi comportamenti, non congrui con la sua età, Agnes è preoccupata. Del resto è ormai certo che non potrà proseguire con gli studi oltre l’8° della primary ed Agnes è piuttosto scoraggiata perché la bimba "non ha niente nella testa e quando le dici qualcosa lo dimentica". Secondo Agnes non potrà fare nemmeno la sarta perché non sa fare le divisioni.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Biriani (riso con pesce, verdure e spezie
I miei risultati a scuola sono:  sotto la media
Le materie che preferisco: Kswahili e Inglese
Gli sport che amo: corsa
Da grande voglio fare: medico

27) Mwanajuma Omar
Nata il 09-01-1998 a Sabaha (Malindi), è arrivata al Lea Mwana insiema al fratellino Nassib quando aveva 8 anni. Agnes ha conosciuto la madre, ancora vivente, vedova con 5 figli (tre sono più grandi dei nostri), in estrema difficoltà. Insieme si sono rivolte al capovillaggio di Sabaha che ha deciso l’affidamento dei due più giovani al Lea Mwana.
Mwanajuma ha frequentato la 1^ classe alla scuola pubblica e, non appena si è potuto, è stata iscritta privata.
La sua carriera scolastica è iniziata malissimo, ma da quando è passata alla scuola privata il suo rendimento è decisamente migliorato. Gode di ottima salute e non ha preferenze per il cibo. Balla, canta, ha orecchio per la musica e vuole fare l’infermiera. Per motivi religiosi quasi sempre indossa il velo. E’ diventata bellissima, ma il visino dolce, il grande sorriso e la gentilezza che la contraddistingue spariscono nella foga del gioco e la bimba si trasforma in una vera e propria furia.  

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: Chapati (pane tipico locale) e Pollo
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: Kswahili e Inglese
Gli sport che amo: nuoto
Da grande voglio fare: impiegata

28) Nassib Omar

Nato il 18-09-2002 a Sabaha (Malindi), è arrivato al Lea Mwana insiema alla sorella Mwanajuma quando aveva 4 anni. Agnes ha conosciuto la madre, ancora vivente, vedova con 5 figli (tre sono più grandi dei nostri), in estrema difficoltà. Insieme si sono rivolte al capovillaggio di Sabaha che ha deciso l’affidamento dei due più giovani al Lea Mwana.
La sua carriera scolastica è iniziata malissimo e Agnes è stata spesso chiamata a colloquio con gli insegnanti. In classe è distratto e non collabora molto. Non aiuta il suo insistere a presentarsi a scuola a piedi nudi nascondendo scarpe e calzini.
E’ sempre insieme a Eddy e vorrebbe fare il medico.
Ama il calcio e (Agnes lo dice sospirando) la lotta.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e patatine
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: Matematica e I.R.E. (Islamic Religion Education
Gli sport che amo: calcio e nuoto
Da grande voglio fare: poliziotto

29) Pendo Charo

Nata il 21-6-2002 è la più giovane dei sette figli di madre single.
E’ arrivata al Lea Mwana nel 2009 grazie all’interessamento del capo villaggio.
A scuola va bene ed è in buona salute. Non crea problemi col cibo.
È molto timida. Ha sempre un’aria sognante e incantata. Gioca spesso da sola, ma si rivela interessata e disponibile al colloquio se coinvolta.

 
 

30) Samuel Safari

Nato il 26-03-2000, è  nato senza un occhio e con un problema all’ultimo tratto dell’intestino. Praticamente appena nato ha subìto un primo intervento chirurgico per l’inserimento di un catetere (ha una vistosa cicatrice all’addome). Successivamente, con l’interessamento di Christopher, è stato ricoverato per due mesi all’ospedale dove, con un secondo intervento, hanno rimosso il problema ed eliminato il catetere.
In quel periodo Samuel viveva con la madre e l’intervento del Lea Mwana si è limitato ad assicurare la collaborazione degli enti governativi preposti ed a contribuire alle spese assieme a questi ultimi.
Samuel ha due sorelle. E’ arrivato al Lea Mwana quando aveva 6 anni. Mangia di tutto.
Gioca molto con tutti, grandi e piccoli e, osservandone l’ atteggiamento "guerriero", quando afferma che da grande vuole fare il soldato c’è da credergli. Anche se poi nei fatti si comporta in tutt’altro modo (cfr. news del dicembre 2011).

DICO DI ME (il suo punto di vista)
Il mio cibo preferito: pesce e ugali
I miei risultati a scuola sono:  buoni
Le materie che preferisco: Matematica, Kswahili, SIC
Gli sport che amo: nuoto
Da grande voglio fare: soldato

31) Sophia Ngalla
Nata 25-3-2000, è arrivata al Lea Mwana nel 2006. La madre è ancora viva, ma con problemi mentali. La bimba era affidata allo zio. Ha due fratelli.
A scuola non è brillantissima, ma rispetto ai primi tempi si può dire sia migliorata parecchio.
La salute è buona, a parte l’ombelico molto grosso e sporgente che abbisognerebbe di un intervento.
Non mangia pesce né uova. Gioca molto con tutti ed è competitiva, ma non violenta. Quando perde si isola stizzita, ma in pochi minuti torna come prima.
Ha un vocione che colpisce: sembra abbia qualche problema di udito anche perché si nota che guarda le labbra di chi le parla. La si è fatta visitare, ma sembra sia tutto ok.

32) Victor Ouma

Nato 2-4-2005, dopo la morte della mamma (HIV) è rimasto con un padre vivo sì ma malato, disoccupato e inaffidabile. Per questo è stato affidato ad una nonna. Ma questa non era una vera soluzione per cui alla fine è stato affidato al Lea Mwana.
Nonostante tutto la salute è buona, mangia senza creare problemi e adora giocare a calcio.

33) Victoria Zawadi

Nata 12-5-2006, è  sorella di Claudia Kenga, la più anziana ospite del Lea Mwana che ora frequenta la Secondary School vicino a Nairobi e di Daystar Maua, altra ospite del Lea Mwana.
I loro nomi completi sono infatti: Victoria Zawadi Kenga, Daystar Maua Kenga e – semplicemente -  Claudia Kenga.
Dopo la morte di entrambi i genitori (HIV) le tre bambine sono state affidate ad una nonna. Man mano che le bimbe crescevano questa chiedeva aiuto per provvedere alla loro istruzione. Ed è così che si sono ritrovate di nuovo insieme
La salute è buona e la bimba mangia volentieri di tutto.
E’ brava a scuola.

34) Vivian Pendo
Nata il 20-04-2003 a Maweni (Malindi ), orfana di entrambi i genitori, era accudita dalla zia. Quando la bimba aveva 5 anni anche questa si è ammalata e il capo villaggio ha interessato il Lea Mwana .
A scuola riporta buoni risultati e ama la musica e la danza. Molto timida è anche molto disponibile ad aiutare chiunque.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pesce e patatine
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: Matematica, Inglese, Scienze
Gli sport che amo: corsa
Da grande voglio fare: insegnante

 

35) Willie Mwakoi
Nato il 28-09-1999 a Tait (costa sud), è arrivato al Lea Mwana quando aveva 7 anni.
La madre, single e molto povera, trasferitasi a Malindi con i tre figli (due maschietti e una femminuccia), trovava lavoretti saltuari, ma sostanzialmente mendicava per vivere. Dopo averla conosciuta ed aver ricevuto una richiesta di aiuto, Agnes la presentava al capovillaggio che decideva di affidare Willie al Lea Mwana.
Dopo il suo arrivo ha cominciato a frequentare la scuola con risultati piuttosto negativi. L’impegno, sostenuto da una forte volontà, gli ha permesso di ottenere notevoli miglioramenti ed un rendimento più che soddisfacente.
Vuole fare il medico. Adora il calcio e il nuoto. Mangia di tutto.
Ha sofferto di asma e si è dovuti ricorrere più volte all’ospedale. Soffre anche di allergie che gli procurano gonfiori al viso e agli occhi.
Sempre in disparte, non partecipa mai a giochi di squadra. E’ spesso in compagnia di Emmanuel Msiwa e insieme si isolano.

DICO DI ME (il suo punto di vista)
Il mio cibo preferito: Chapati (pane locale, molto schiacciato), fagioli, pesce
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: Inglese, Scienze, Social
Gli sport che amo: calcio
Da grande voglio fare: giudice

36) Winnie Thoya
Nata il 26-10-2000 a Muyeye (Malindi), è orfana di padre e ha due sorelle più piccole e una madre molto povera. Winnie è arrivata al Lea Mwana quando aveva 5 anni ed ha potuto iniziare la frequenza alla Nursery School. Va avanti con buoni risultati.
Gode di buona salute e mangia di tutto.
Molto timida quando in gruppo, è affidabile e possono esserle assegnati anche incarichi non semplici. Per esempio si può chiederle di andare a fare acquisti ed altro.

DICO DI ME (il suo punto di vista)

Il mio cibo preferito: pollo e patatine
I miei risultati a scuola sono:  molto buoni
Le materie che preferisco: Inglese e C.R.E. (Christian Religion Education
Gli sport che amo: nuoto
Da grande voglio fare: medico

37) Zawadi Safari
Nata 14-1-1999, frequenta è orfana di padre. La madre, sola con  sei figli, la ha affidata al Lea Mwana.  
A scuola sta andando abbastanza bene.
Non mangia carne e non beve latte, ma la salute è buona.
E’ socievole e gioca e chiacchiera con gli altri, ma quando si arrabbia riesce a non pronunciare parola anche per tre giorni consecutivi.

Torna ai contenuti | Torna al menu